le notizie che fanno testo, dal 2010

Dall'Esortazione apostolica a "Come saltano i pesci": A Sua Immagine, 9 aprile Rai1

"La famiglia perfetta non esiste, se non nella pubblicità. Ma proprio per questo è importante raccontarne la bellezza: proprio da questa nasce infatti la volontà di migliorarsi sempre. È l'insegnamento del Vangelo e il 'motore' che anima il film 'Come saltano i pesci'. Alla luce dell'Esortazione apostolica 'Amoris Laetitia', 'A Sua Immagine' dedica la puntata di sabato 9 aprile, su Rai1", espone in una nota la tv di Stato.

"La famiglia perfetta non esiste, se non nella pubblicità. Ma proprio per questo è importante raccontarne la bellezza: proprio da questa nasce infatti la volontà di migliorarsi sempre. È l'insegnamento del Vangelo e il 'motore' che anima il film 'Come saltano i pesci'. Alla luce dell'Esortazione apostolica 'Amoris Laetitia', 'A Sua Immagine' dedica la puntata di sabato 9 aprile, su Rai1 alle 17.10, proprio alla gioia della famiglia e alle risposte che la fede propone a chi la vive" riferisce in una nota la tv di Stato.
La Rai continua: "Insieme a Lorena Bianchetti ci saranno il giovane protagonista Simone Riccioni e la collega Maria Paola Rosini, che interpreta sua sorella. È Simone che ha avuto l'idea da cui nasce la sceneggiatura del film, anche se non c'è nulla di autobiografico. Nato da una coppia di missionari laici, medici impegnati in Africa, Riccioni conosce bene la realtà di una famiglia impegnativa. Nato proprio in Uganda, una serie di complicazioni mediche gli cambiano la vita che sembrava indirizzata verso lo sport. Da qui nasce la passione per la recitazione e l'impegno con i giovani, che Simone incontra in maniera regolare per spronarli a conoscersi meglio. Paolo Balduzzi andrà invece a Bari, dove una famiglia ospita una famiglia di profughi: una catena di misericordia e solidarietà nel segno del Giubileo. Alle 17.30, la linea passa a 'Le Ragioni della Speranza'. Questa settimana il commento al Vangelo è ambientato in un mondo difficile, quello delle dipendenze. Queste da sempre affliggono tante persone, in particolare chi avverte un vuoto interiore. Alle tossicodipendenze e all'alcol si affianca, oggi, anche la dipendenza dal gioco d'azzardo."
"Don Maurizio Patriciello fa visita al Centro Italiano di Solidarietà 'San Crispino', di Viterbo, dove con specifici programmi terapeutici viene affrontato anche il Gioco d'Azzardo Patologico, una dipendenza che interessa, in Italia, ben 900mila persone" viene precisato infine.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: